Produzione moderna, dal sapore antico. Le statuine per presepe Landi: Made in Italy 100%.

Inizia nel 1946 la storia della famiglia Moranduzzo, da un'idea di Dario, che pone le basi per una rapida espansione produttiva, fondata su originalità e creatività.

Con gli scultori Landi l'incontro avviene nel 1982. La ditta Moranduzzo, guidata dalla seconda generazione è ormai leader in Italia e nel mondo per la produzione di oggetti natalizi, con esportazione in oltre 60 paesi. Mariano Landi e il figlio Martino, discendenti da quattro generazioni di artisti scultori di arte sacra, gestiscono l'azienda Cromoplasto che produce figure presepiali e soldatini militari.
Nasce un forte sodalizio, una collaborazione duratura che porta alla creazione della prima collezione, composta da circa 30 referenze nelle misure di 6, 10 e 12 cm.

Oggi l'azienda è gestita dalla terza generazione, Dario, Matteo e Valeria, che con rinnovato entusiasmo guidano una azienda, che nel solo settore presepiale vanta una produzione di oltre 1000 referenze, arricchita ogni anno da nuovi modelli, sempre frutto, oggi come ieri, dell'estro creativo della famiglia Landi.

Una produzione italiana al 100%

Le posture, le espressioni dei volti, la morbidezza delle vesti, la cura dei dettagli e dei colori dell'epoca, rendono uniche queste creazioni, che sono diventate negli anni oggetti da collezionare, per il piacere di grandi e piccini.

Le lavorazioni

Le statuine nascono dalle sapienti mani del M° Martino Landi, che realizza i modelli delle statuette in cera, necessari alla realizzazione degli stampi in ghisa.
Ogni modello è depositato presso l'Accademia delle Belle Arti e protetto, ovviamente, da copyright.
Il materiale utilizzato per le statuine è PVC al 100%, di provenienza europea, ad eccezione delle misure di 15, 18, 20 e 30 cm che sono realizzate in resina e seguono un diverso procedimento produttivo, ancora più pregiato.
Attraverso una procedura di stampaggio ad iniezione, il granulo di PVC viene fuso all'interno dello stampo in ghisa, generando la statuetta grezza e pronta per essere pitturata. Successivamente viene passata la patinatura: le statuette vengono immerse in una vasca contenente una patina speciale, che risalta le ombreggiature del personaggio. Ogni personaggio ha una sua specifica patina, in funzione della tipologia di pittura che si intende eseguire.
Una volta asciugato, il personaggio viene passato alla pittura. Questa può avvenire in due modi: attraverso un procedimento serigrafico, con macchinari di costruzione artigianale, che permettono di trasferire il colore nei punti necessari per poi passare alla rifinitura manuale, oppure interamente a livello manuale, con esperti operatori specializzati che, una ad una, dipingono le statuine.
Come accennato prima, per le misure di 15, 18, 20 e 30 cm il metodo di lavorazione è invece differente; questi modelli sono stampati attraverso un processo di colatura in stampi siliconici, riprodotti partendo dal modello in cera realizzato dallo scultore. Ogni 10/15 colature lo stampo deve essere sostituito, per far sì che si mantengano inalterati i dettagli presenti nel modello originale. Una volta stampate, sono affidate alle mani di un operatore dedicato, per una pittura complessa e ricca di dettagli. Queste misure sono prodotte, di anno in anno, in tiratura limitata.

Vedi tutte le figure della serie Landi Moranduzzo